Ad Agnone una mostra affascinante e coinvolgente. Intervista al curatore Nicola Mastronardi.